Mettiamo le carte in tavola

Finalmente si inzia a parlare di RGB Magazine.

Che cos’è RGB magazine?

E’ una rivista mensile distribuita in tutte le edicole italiane con allegato DVD di contenuti multimediali, in linea di massima ottimizzati per il proprio iPod o altro device (es. PS2) , ma non solo.
In sintesi: è una rivista di digital entertainment.
Il supporto in allegato sarà un dvd contenente file mp3, video e altro.
Di ogni artista, o comunque di ogni contenuto presente nel cd si parlerà ovviamente nella rivista.

RGB Magazine è pubblicata da RGB (ex Unwired Media), editore italiano multimediale focalizzato nella raccolta, selezione e pubblicazione d’opere nate nel mondo dei personal media digitali e di internet, nella loro promozione e vendita attraverso i migliori canali distributivi utilizzando piattaforme e supporti coerenti con l’evoluzione del mercato.

Un editore giovane ma che si è già affermato in libreria le prime collane scritte da bloggers così come un volume fondamentale "Il futuro della musica", saggio che descrive ampiamente i nuovi scenari di distribuzione e fruizione della musica alla luce delle nuove tecnologie e del social network on line.

Visto che siete bravi inzio con il darvi la pagina in myspace

Ok cari lettori, a dicembre voglio una foto per ciascuno/a di voi con in mano una copia di RGB Magazine.

Farò come i prof figli di puttana in uni che ti fan dare l’orale solo dopo aver firmato il proprio libro, essere sicuri che i giovani studenti l’abbiano comprato e non se lo siano fatti prestare o – ancora peggio – fotocopiare.

Arezzo Wave – Il vaso si è rotto

vi incollo un triste comunicato stampa.

Finita la 20° edizione di Arezzo Wave, a causa della sua continua crescita, stavamo valutando assieme all’amministrazione comunale se la città fosse in grado di continuare ad accogliere la manifestazione, e i progetti ad essa collegati o se, come un albero  resciuto in un vaso ormai stretto, fosse giunto il momento di cambiare il contenitore e quindi città.

L’unico freno a quest’ultima ipotesi era l’affetto e il senso di appartenenza che ci legava al territorio.

La vicenda del filmato delle Iene col campeggio di Arezzo Wave ci ha fatto accelerare la decisione, non tanto per le immagini proposte, è chiaro che siamo contro lo spaccio e il commercio di droga, quanto per la reazione delle forze politiche locali al riguardo.

Se è scontata, per il gioco delle parti, la critica di alcuni esponenti dell’opposizione, lo stupore ci viene dall’assordante silenzio di gran parte dei partiti della maggioranza e degli amministratori locali che non ci hanno inviato il proprio sostegno, nè lo hanno reso di pubblico dominio confermando così l’assoluta indifferenza nei confronti del progetto e del futuro della manifestazione.

L’inevitabile conseguenza di tutto ciò è, nostro malgrado, la ricerca di una nuova dimensione per la nostra rassegna. Il prossimo anno quindi chi ci vuole bene, e spero che siate molti, purtroppo dovrà fare qualche chilometro in più per ascoltare la nostra musica.
Il vaso si è rotto

Mauro Valenti

AAA Arezzo Wave cerca casa
Interessante festivalino, famoso in Italia e nel mondo causa crescita del nucleo familiare e dissapori con il vicinato, cerca nuovi ambienti, in spazi urbani di grande affluenza, dotati di parcheggi e campeggio e con allaccio di luce, acqua e servizi igienici.
Offresi visibilità e notorietà da Tokyo a New York, oltre a servizi di  accoglienza e svago in allegria.

Astenersi perditempo
Per contatti: info@arezzowave.com

I miei migliori auguri a Valenti e a  il fu Arezzo Wave

Gioco il Jolly

Tra ieri e oggi mi son gustato per bene il nuovo Centro Jolly a Rolo.

Bellissima biblioteca, bellissimi spazi.

I prossimi giorni testerò gli spazi andandoci a studiare, sperando in calma e in poco rimbombo.

Stasera ci siamo incontrati per vedere di iniziare a organizzare la proiezione di qualche film con qualche contenuto interessante.

I libri sono gli stessi della vecchia collocazione con qualche, ahimé poca, novità.
(da segnalare la presenza dell’ottimo L’ Emilia o la dura legge della musica  di Morozzi)

Un paio di cose non riesco a spiegarmele però.
Ci sono riviste mensili e settimanali in pubblica visione che mi lasciano un po’ perplesso.
Tra l’altro l’unica rivista di musica presente credo sia una tra le più scandenti in commercio… io avrei puntato su Rumore o sul Mucchio Selvaggio.
Faremo in modo di far comprare loro RGB Magazine 🙂

Beh gli spazi ci sono, spero ci sia gente che inizi a sfruttare per bene questi spazi.

Io ho intenzione di sfruttarli ma onestamente non ho tanta voglia di metterci mano impegnando tempo e forze senza avere nulla in cambio…

Intanto non vedo l’ora che inizi la gran figata del prestito inter bibliotecario, sperando di collaborare con i Servizi Bibliotecari della prov. di Reggio Emilia per fare qualcosa con il BookCrossing

Mi tocca dare ragione a Fini

Fini stronca il "Mercante di pietre"
La proiezione era stata organizzata da La Russa e Gasparri, ma il leader di An lascia tutti di stucco e abbandona la sala. "Film anti Islam, propaganda becera. Qui si rischia davvero di alimentare fobie"

Thanks to Repubblica

è un periodo starno… mi tocca anche dare ragione a Fini

I blog di Splinder sono ora di DADA

Roma – DADA ha annunciato l’acquisizione attraverso la sua DADA US Inc. del 100 per cento di Tipic Inc., società che controlla Splinder e Motime, con cui gestisce 220mila blog attivi e 320mila registrazioni-utente, con una crescita, riferisce DADA, "di quasi 12mila unità al mese". I visitatori sulle pagine sono più di 5,2 milioni mentre sono 35 milioni le pagine viste ogni mese sul network.

"L’acquisizione di Tipic – spiega una nota – rappresenta un’operazione strategica finalizzata al presidio di uno dei settori della rete con le maggiori opportunità di crescita nel prossimo futuro, in linea con il consolidamento in atto a livello mondiale nel settore del social networking e del cosiddetto user generated content. L’operazione potenzia inoltre le competenze e gli asset tecnologici e di user base del Gruppo, in un’ottica di valorizzazione della convergenza web e mobile, punti di forza qualificanti di Dada".

L’operazione ha un valore di 4,5 milioni di euro che DADA US Inc. ha versato in parte oggi e in parte verserà tra 12 mesi. "È altresì previsto – spiega una nota – un earn-out di 450 mila euro che verrà riconosciuto tra un anno subordinatamente al verificarsi di talune condizioni. Tipic ha riportato nell’esercizio fiscale 2005 (aprile 05 – aprile 06) un fatturato di circa 90 mila euro e un risultato netto in sostanziale pareggio".

E` la conferma definitiva della fine? del tracollo? boh

di sicuro non vorrò scrivere in blog pieno di pubblicità di suonerie del telefonino.

vedremo.

VOGLIO!

Agenda-Taccuino 12 Mesi
Moleskine
Versione Pocket Rigida

(Gennaio 2007 – Dicembre 2007)
Planning annuale da gennaio 2007 a dicembre 2008
Pocket e large: 144 pagine

Link

oppure

Agenda-Taccuino 12 Mesi Rossa
Moleskine

Versione Pocket Rigida

Edizione limitata
(Gennaio 2007 – Dicembre 2007)
Stessa grafica della versione soft ma con copertina rigida, elastico e segnalibro rossi. Tasca a soffietto di tela rossa.
Pocket: 136 pagine.

Link

ecco.