Fermi tutti – esegesi di un post scritto male.

Per la prima volta nella storia di questo blog mi tocca spiegare per bene quel che ho scritto.

Solitamente sono molto diretto in quello che scrivo, la prima volta che decido di fare un post un po’ criptico in cui non spiego per bene ogni singola frase… si scatena il casino.

Che cazzo Bocca fa solo post criptici e nessuno gli dice nulla

Molti utenti non han capito, e tra questi anche mio padre, quello che ho scritto il 22 Ottobre.
Questo non significa che i lettori siano dei poveri coglioni, significa semplicemente che, come gestore di questo blog, devo capire che sono letto da molta gente, gente che potrebbe interpretare male quello che scrivo, gente che chiaramente non può sapere esattamente quello che voglio dire e il “tono” con cui scrivo certe cose.
Aggiungiamoci anche che non sono un grande genio della scrittura e il gioco è fatto.
In pochi sanno riportare le proprie emozioni in un modo netto e preciso.

Indi mi scuso con il miei lettori e con le persone che si sono sentite -erroneamente- tirate in ballo. Scusate ancora.


Veniamo alla esegesi del post, giusto per evitare di lasciare dubbi.

Stasera ci siamo incontrati per vedere di iniziare a organizzare la proiezione di qualche film con qualche contenuto interessante.

Tutto vero, verissimo. Ci troviamo domenica prossima per decider eun nome del nostro gruppettino e per inziare a pensare al modo grafico con cui ci presenteremo (logo, volantini blog ecc).

I libri sono gli stessi della vecchia collocazione con qualche, ahimé poca, novità.

Vero anche questo, c’è da dire che le poche novità sono fighe, ma rimangono poche; speriamo aumentino.

Un paio di cose non riesco a spiegarmele però.

E qua inizia il casino

Ci sono riviste mensili e settimanali in pubblica visione che mi lasciano un po’ perplesso.
Tra l’altro l’unica rivista di musica presente credo sia una tra le più scandenti in commercio… io avrei puntato su Rumore o sul Mucchio Selvaggio.

Ok, sono state comprate all’ultimo indi sono io che faccio il saputello senza sapere come van le cose.

Faremo in modo di far comprare loro RGB Magazine 🙂

L’idea rimane 🙂

Beh gli spazi ci sono, spero ci sia gente che inizi a sfruttare per bene questi spazi.

Ho notato un casino di ragazzini che vanno a sfruttare il Jolly di pomeriggio; è una gran figata.
Non a caso non vado mica a studiare di pomeriggio… devo preservarmi dal gran casino se no non ci campano un cazzo.

Io ho intenzione di sfruttarli ma onestamente non ho tanta voglia di metterci mano impegnando tempo e forze senza avere nulla in cambio.

Questa è molto semplice da spiegare ma evidentemente non si capisce per come l’ho scritta.
Ho intenzione di sfruttare il più possibile gli spazi del jolly ma al momento non mi posso permettere di metterci mano cercando aiutare ecc.

E` un periodo very incasinato in cui non posso far sì che il tutto mi si incasini sempre di più.
Ho la brutta abitudine di prendermi impegni e di offrirmi per cose che poi mi incasinano e basta.
Poi lo so come va a finire, ho idee e non ho tempo di metterle in pratica o se le metto in pratica le faccio di merda. Se mi prendo un impegno o se mi offro per qualcosa devo essere sicuro di poterlo portare alla fine senza problemi, dando il meglio di me.

Se ti offri per qualcosa devi essere in grado di farlo al TOP. ecco.

Poi sì ho scritto una frase molto molto male.
Scusatemi, cari lettori, ma ho cancellato la frase per evitare che venga letta ancora male e che venga vista come atto -inutile- d’accusa.
Non ho niente contro la Martina.. nella mia testa voleva essere esortativa nel senso “per fortuna che almeno se ne occupa qualcuno con le palle”.. ma evidentemente ho fatto proprio una cagata.
Anche perché basta conoscermi un poco per capire che non sono il tipo di persona che odia la gente a caso, senza veri motivi.

Ok spero di essermi spiegato.

anonimo

devo dire che mi sono stupito quando ho letto che qualcuno ha interpretato male alcune frasi del tuo post in oggetto. a me sembrava tutto chiaro.

ciao.Invi.

SweetMisery

boh, secondo me si capiva già dall’altro post, che non c’era astio in quello che scrivevi. e soprattutto noi che ti conosciamo, e ti sentiamo parlare con entusiasmo di questo o di altri progetti sappiamo quanto tu ci tenga a che vengano sviluppati al meglio e conosciuti, anche “pubblicizzati”, di modo che si sappia che la provincia non sempre è il mortorio che si crede, ma che le cose si muovono anche lì.

ecco, il messaggio che io avevo colto era questo.

sta ben 😀

bocca

i miei post criptici, di solito non sono indirizzati ad una persona in particolare, ma ad un contesto ad una situazione..io li penso, o meglio li intendo come spunti di riflessione, nel quale una persona può identificarsi o meno!…

e comunque non è vero che non ricevo critiche, anzi!

anyway…l’importante è tentare di fare sempre quello che ritieni più giusto!

(ha senso? :-))

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *